Graphics High readability Text only Cambia lingua

TO FLY

25,0°C | 77,0°F

Domande frequenti (FAQ)

Animali


  • I vostri dubbi prima del volo

    Al momento della prenotazione è necessario segnalare alla compagnia la presenza di un animale al seguito e accertarsi delle regole vigenti in merito all’introduzione di animali nello Stato di destinazione finale (in particolare su vaccinazioni e documentazione necessaria).
    I cani per non vedenti vengono imbarcati con il passeggero purché muniti di museruola e guinzaglio: in questo caso il trasporto è gratuito ma dovrà comunque essere segnalata la presenza dell’animale al momento della prenotazione del biglietto.

  • Quali sono le regole per il trasporto in aereo degli animali?

    L’animale deve viaggiare in un contenitore areato e con il fondo impermeabile, di dimensioni adeguate perché l’animale possa stare in posizione eretta e girare su se stesso.

  • È previsto il pagamento di un supplemento per l’animale al seguito?

    Sì, un animale al seguito viene accettato come bagaglio ed è previsto un supplemento in funzione del peso e della destinazione, da pagare presso la biglietteria dell’aeroporto. L’importo del supplemento viene comunicato su richiesta all’atto della prenotazione del volo.

  • Vi sono limitazioni per il trasporto degli animali in cabina?

    Se il peso totale, compresa la gabbia, non supera i 10 kg , viene solitamente permesso il trasporto in cabina, altrimenti dovrà viaggiare nella stiva all’interno di apposite gabbie contenitori. Consigliamo comunque di contattare la compagnia aerea per conoscere le regole applicate.

  • Quali sono le dimensioni dei contenitori per il trasporto di animali?

    Per il trasporto in cabina: modello ATLAS 10, 26x30x48 (esterno), 27x28x40 (interno).

    Per il trasporto in stiva: modello ATLAS 40, 48x46x68 (esterno), 42x43x58 (interno); modello ATLAS 50, 70x76x102 (esterno), 62x66x90 (interno).

  • Possono essere imbarcati più animali nello stesso contenitore?

    Sì, a condizione che siano della stessa specie. È necessario verificare con la compagnia aerea quali siano le condizioni richieste per l’imbarco.

  • Viaggio con il mio animale da compagnia: quali sono le disposizioni in vigore?

    Esistono obblighi specifici per il trasporto di cani, gatti e furetti all’interno dell’Unione Europea: questi devono essere accompagnati dal passaporto sanitario che attesti le vaccinazioni effettuate (in particolare l’antirabbica) e riporti il numero di microchip. Il passaporto ha cinque anni di validità. È consigliabile verificare preventivamente le disposizioni in vigore in ogni singolo paese. Si consiglia inoltre di collegarsi al sito del Ministero del Turismo "Turisti a 4 zampe" che fornisce informazioni utili per chi viaggia in aereo.

  • Viaggio con il mio cane guida, come mi devo comportare?

    In questo caso il passeggero deve presentare la relativa documentazione medica attestante la disabilità. Il trasporto dell’animale è gratuito

Bagagli


  • Parto con un volo nazionale. Quante valigie posso portare? Di che peso?

    Non c’è una regola unica: le disposizioni sono soggette a frequenti variazioni che dipendono dalla compagnia aerea e da normative internazionali IATA (International Air Transport Association). Conviene pertanto contattare la compagnia aerea o l’agenzia di viaggio.
    Se il bagaglio ha un peso o una dimensione superiori al limite consentito, occorre pagare una tariffa extra il cui importo varia da una compagnia all’altra e dalla destinazione.

  • Mi imbarco per una destinazione internazionale. Quante valigie posso portare? Di che peso?

    In linea generale è consentito portare 20 chili di bagaglio che possono essere suddivisi in più borse e valigie. Per Stati Uniti e Canada puoi portare due colli che non pesino più di 32 chili ciascuno.
    Le seguenti disposizioni sono soggette a frequenti variazioni che dipendono dalla compagnia aerea e da normative internazionali IATA (International Air Transport Association). Conviene pertanto contattare la compagnia aerea o l’agenzia di viaggio.
    Se il bagaglio ha un peso o una dimensione superiori al limite consentito, occorre pagare una tariffa extra il cui importo varia da una compagnia all’altra.

  • E il bagaglio a mano?

    Puoi portare un solo bagaglio a mano di non più 5 chili di peso e la cui somma delle tre dimensioni (base, altezza, profondità) non superi i 115 cm In ogni caso, contatta la tua agenzia di viaggio o la compagnia aerea poiché le disposizioni possono variare da una compagnia aerea all’altra.

  • Posso inserire nel bagaglio a mano forbici o coltelli?

    Tutti gli oggetti appuntiti che possono costituire armi improprie devono essere messe nel bagaglio da stiva, altrimenti possono essere ritirate dalle forze dell’ordine. In particolare il Regolamento UE n. 185/2010 della Commissione Europea, emesso lo scorso 4 marzo in materia di sicurezza dell'aviazione civile, stabilisce che non è più vietato portare con sé nel bagaglio a mano forbici con lame di lunghezza inferiore a 6 cm a partire dal fulcro, utensili da lavoro e oggetti a punta acuminata o con un’estremità affilata di lunghezza inferiore ai 6 cm. Per ulteriori informazioni contatatta il sito ENAC.

  • Quali sono gli oggetti non consentiti nel bagaglio a mano?

    Il Regolamento UE n. 185/2010 della Commissione Europea emesso lo scorso 4 marzo in materia di sicurezza dell'aviazione civile disciplina quali sono gli articoli che è vietato portare a bordo nel bagaglio a mano per i viaggi aerei.
    Tale regolamento stabilisce che non è più vietato portare con sé nel bagaglio a mano forbici con lame di lunghezza inferiore a 6 cm a partire dal fulcro, utensili da lavoro e oggetti a punta acuminata o con un’estremità affilata di lunghezza inferiore ai 6 cm.
    Rimangono invariate invece le restrizioni riguardanti i liquidi.
    Il presente regolamento è applicabile in ciascuno degli Stati membri.
    I vettori hanno il compito di informare i passeggeri circa gli articoli proibiti prima del completamento delle operazioni di check-in.
    Presso tutti i banchi check-in e i varchi di sicurezza dell'Aeroporto di Torino è disponibile l'elenco completo e aggiornato degli articoli proibiti.

  • Quali sono le limitazioni sul trasporto delle sostanze liquide nel bagaglio a mano?

    È proibito trasportare liquidi e prodotti a essi assimilabili, se non in flaconi della capienza di 100 ml racchiusi in una busta di plastica trasparente, monouso, sigillabile, di capacità non superiore al litro complessivo, che deve essere presentata ai controlli di sicurezza separatamente dal bagaglio. Quantità superiori di liquidi dovranno essere inseriti nel bagaglio da stiva.
    Non sono soggetti a questa normativa i medicinali e i prodotti dietetici (come gli alimenti per bambini) e gli articoli acquistati nei Duty Free (presenti nelle aree imbarchi), purché questi ultimi siano contenuti in sacchetti sigillati riportanti il marchio del Duty Free stesso. È buona norma conservare lo scontrino di acquisto nel caso si rendessero necessari ulteriori controlli.
    Per maggiori dettagli leggere l’informativa di ENAC, Ente Nazionale Aviazione Civile, sul trasporto delle sostanze liquide nel bagaglio a mano. 

  • Posso portare dei medicinali a bordo, nel bagaglio a mano?

    Sì. Le uniche limitazioni riguardano i medicinali in forma liquida e le siringhe, ammessi purché siano accompagnati da relativa prescrizione medica, da presentare all’addetto del check-in che provvederà a richiedere l’autorizzazione al comandante dell’aeromobile.

  • Quali sono gli oggetti non consentiti nel bagaglio da stiva?

    Gas compressi (infiammabili, non infiammabili, raffreddati, velenosi quali il butano, ossigeno, propano ed ossigeno per autorespiratori); prodotti corrosivi; esplosivi (per es. fuochi di artificio, razzi, munizioni, proiettili di pistola); termometri a mercurio; sostanze che a contatto con l’acqua emettono gas infiammabili; sostanze infettive( per es. batteri e virus vivi); sostanze velenose (insetticidi, erbicidi, arsenico e cianuro); materiali radioattivi; sostanze ossidanti; sostanze magnetizzante; congegni d’allarme.

  • È possibile portare a bordo il personal computer portatile?

    Si, ma è necessario inserire batterie funzionanti poiché gli addetti al servizio sicurezza potrebbero chiederti di accenderlo per eventuali controlli.

  • Devo partire con un bagaglio molto ingombrante. Come faccio a imbarcarlo? E come lo ritiro?

    Le disposizioni variano a seconda della compagnia aerea. Quando acquisti il biglietto, è consigliabile richiedere informazioni dettagliate sia sulle modalità di imballaggio, sia sugli eventuali prezzi aggiuntivi.
    Al momento della partenza, dopo il check-in, il personale di servizio indicherà il punto dove lasciare il bagaglio voluminoso.
    All’arrivo il bagaglio non verrà riconsegnato sui nastri delle valigie, bensì in un’apposita area per la consegna dei bagagli voluminosi

  • Ho l’hobby della caccia. A che disposizioni devo attenermi per portare a bordo armi e munizioni?

    Devi presentarti al check-in dove ti sarà consegnato, insieme alla carta di imbarco, un modulo da compilare. Dovrai poi recarti all’ufficio di Polizia per i controlli delle armi e dei relativi documenti. Con l’autorizzazione della Polizia ritorna al check-in per le procedure di imbarco.

  • Le pellicole fotografiche si rovinano con i raggi x dei controlli di sicurezza?

    È consigliabile introdurre rullini e pellicole fotografiche di vario tipo nel bagaglio a mano poiché, se riposte nelle valigie imbarcate, potrebbero danneggiarsi a causa delle radiazioni emesse dalle nuove apparecchiature utilizzate per i controlli di sicurezza.

  • Non mi è stata consegnata la valigia una volta sbarcato in aeroporto. Cosa devo fare?

    Vai all’ufficio Bagagli Smarriti o Lost & Found (si trova nell’area di riconsegna dei bagagli) prima di lasciare l’area doganale. Sporgi denuncia compilando il modulo che ti verrà consegnato dagli addetti del Lost & Found (in gergo si chiama PIR - Property Irregular Report).
    Se dopo cinque giorni dalla denuncia, non ti hanno ancora riconsegnato il bagaglio, rivolgiti direttamente alla compagnia aerea.

  • La mia valigia è stata danneggiata. Che fare?

    Prima di abbandonare l’area di riconsegna bagagli, vai all’ufficio Lost & Found (si trova nell’area di riconsegna dei bagagli) dove potrai sporgere denuncia. Segui le istruzioni che ti forniranno gli addetti per richiedere alla compagnia aerea il relativo rimborso.

  • IMPORTANTE

    Ricordarsi di apporre sempre un’etichetta con nome, cognome, e indirizzo sul bagaglio a mano e su quello da stiva.

Bagagli e oggetti smarriti


  • Bagagli smarriti

    In caso di mancata riconsegna del bagaglio in arrivo o di danneggiamento dello stesso, ci si può rivolgere agli uffici Lost&Found della società di handling incaricata dalla compagnia aerea con la quale si è effettuato il volo. Gli uffici sono situati al livello Arrivi vicino all’area di riconsegna dei bagagli.

  • Ricerca bagagli in tempo reale

    Per ricevere informazioni in tempo reale sulla sua pratica di smarrimento bagagli gestiti da SAGAT Handling clicca qui.

  • Se perdo un oggetto a chi devo rivolgermi?

    Per gli oggetti smarriti in aeroporto, è possibile rivolgersi: all’ufficio Tesseramento , situato nella Palazzina Direzionale SAGAT, inviando una mail all’indirizzo oggettismarriti@sagat.trn.it
    L’ufficio Tesseramento è aperto per informazioni, il ricevimento delle segnalazioni e la riconsegna degli oggetti dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30.
    Per maggiori informazioni clicca qui.

  • IMPORTANTE

    Il servizio non si occupa di bagagli smarriti che per competenza sono gestiti dagli uffici Lost&Found presenti in aeroporto.
    Per maggiori informazioni clicca qui.

Bambini


  • Viaggio con mio figlio minorenne, quali documenti deve avere?

    Tutti i minori devono essere in possesso di passaporto individuale.
    Si segnala che l'iscrizione del minore sul passaporto del genitore era valida fino al 26/06/2012. Infatti da questa data il minore può viaggiare in Europa e all'estero solo con un documento di viaggio individuale. Al contempo i passaporti dei genitori con iscrizioni di figli minori rimangono validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza del documento stesso.
    Anche i passaporti individuali rilasciati ai minori, anteriormente alla data di entrata in vigore della nuova normativa (25 novembre 2009), con durata decennale, sono validi fino alla loro naturale data di scadenza.

    Ai minori viene rilasciato il nuovo libretto di passaporto con microchip, ma la normativa prevede che solo dal compimento dei 12 anni di età siano acquisite le impronte e la firma digitalizzata.
     
    Per ulteriori informazioni e approfondimenti: www.poliziadistato.it

  • Viaggio con mio figlio minorenne, cosa altro devo sapere?

    Il bambino fino a 2 anni di età non dispone di un posto a bordo, ma deve viaggiare in braccio ad un adulto. Usufruisce dunque di una tariffa inferiore e di una franchigia bagaglio speciale per il trasporto gratuito del suo necessaire (passeggino, biberon, pannolini, ecc.) fino a un massimo di 5 kg. Il bambino da 2 a 12 anni pur avendo diritto ad una tariffa ridotta (circa il 67% dell’adulto) e a una franchigia bagaglio pari a quella di un adulto, ha diritto ad un posto a sedere interamente per sé.

Check-In


  • Accettazione o Check-in

    L’accettazione è l’operazione che, dopo aver verificato la validità del titolo di viaggio (biglietto o documento di trasporto equivalente), registra sul volo. Il passeggero e gli eventuali bagagli da stiva al seguito, con contestuale rilascio della carta di imbarco. Quest’ultima indica l’orario previsto per l’imbarco e l’uscita (gate) a cui il passeggero si deve presentare. All’atto dell’imbarco il personale preposto ritirerà la carta e lascerà al passeggero solo il tagliando con indicato, ove previsto, il posto assegnato a bordo dell’aereo. Sia al momento dell’accettazione che all’imbarco il passeggero dovrà esibire un documento in corso di validità e utile per raggiungere la destinazione finale del viaggio.

  • A che ora è necessario presentarsi al check-in?

    Per i voli nazionali è necessario presentarsi ai banchi check-in almeno un’ora prima dell’orario di partenza previsto. Per tutti gli altri i bisogna invece arrivare con almeno due ore di anticipo.

Documenti di viaggio


  • Sono diretto in un Paese della Comunità Europea. Che documenti devo portare?

    E’ sufficiente la Carta di Identità, richiesta anche per i voli nazionali. Controllare che non sia scaduta e che sia valida per l’espatrio.

  • Parto per un Paese che non appartiene alla Comunità Europea. Basta la Carta d’Identità?

    Si deve presentare il passaporto in corso di validità e per alcuni Paesi ci vuole anche il visto.
    È importante accertarsi che il paese in cui ci si reca non richieda il visto d’ingresso.
    Per informazioni telefonare all’ ACI Automobile Club d’Italia al numero 06.491115 (attivo dalle 8 alle 20) oppure consultare il sito dedicato.

  • Quali sono i Paesi Schengen?

    I paesi che applicano pienamente l’accordo di Schengen sono: Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria, più Islanda, Norvegia e Svizzera (che non appartengono all’UE). La Svizzera, l’ultimo paese ad avere aderito all’accordo di Schengen, ha aperto le sue frontiere terrestri alla fine del 2008 e quelle aeree alla fine di marzo 2009.

    Irlanda e Regno Unito non hanno sottoscritto l’accordo. Cipro, che ha aderito all’UE nel 2004, e la Bulgaria e la Romania, che vi hanno aderito nel 2007, non partecipano ancora totalmente all’accordo di Schengen. Avrete quindi bisogno di esibire un passaporto o una carta d’identità validi per recarvi in questi paesi. La patente di guida non è valida per l'espatrio.
     
    Per viaggiare all’interno dello spazio Schengen è sufficiente la Carta d’Identita. La patente di guida invece non è valida all’espatrio.

  • Per andare in Gran Bretagna o in Svizzera è obbligatorio il passaporto?

    No, è valida anche la Carta d’Identità.

  • IMPORTANTE

    È opportuno, al momento di programmare il viaggio, verificare la data di scadenza del passaporto. A titolo precauzionale si consiglia di annotare numero, data e luogo di emissione: questi dati potranno essere utili in caso di smarrimento o furto.

Varie


  • Aerostazione: quali sono gli orari di apertura?

    L'Aerostazione è aperta al pubblico tutti i giorni dalle ore 4.30 fino all'orario di arrivo/partenza dell'ultimo volo della giornata. L'orario è suscettibile di variazione a seconda delle esigenze operative. L'ufficio Informazioni della sala Partenze è aperto dalle ore 6 alle ore 23 di tutti i giorni: tel. 011.5676361-2.

  • Cosa vuol dire overbooking?

    Un volo è in overbooking quando ha un totale di passeggeri prenotati superiore ai posti disponibili.
    Se un viaggiatore in possesso di regolare biglietto non parte a causa di una sovraprenotazione operata dalla compagnia aerea, quest’ultimo ha il diritto al rimborso senza penali dell’intero costo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata oppure ad un volo alternativo che lo porti alla destinazione finale.

  • Che cos’è la lista d’attesa?

    La lista d’attesa è l’elenco dei viaggiatori che, sprovvisti di prenotazione, attendono l’eventuale disponibilità di posti su un aereo in partenza.

  • Cos’è il finger?

    In gergo aeroportuale il finger (o loading bridge) è il pontile d’imbarco.

  • Dogana

    I passeggeri che espatriano verso Paesi non appartenenti all’UE, devono dichiarare alle autorità doganali aeroportuali l’uscita di videocamere, macchine fotografiche e in genere di oggetti più frequentemente acquistabili all’estero in modo che al rientro non venga loro richiesta l’applicazione di tasse doganali. Bisogna conservare le ricevute degli acquisti fatti in Paesi extra UE, al fine di ottenere la franchigia dai diritti doganali concessa per acquisti inferiori a 175 Euro circa. Il TAX FREE è una facilitazione concessa ai non residenti nell’Unione Europea, i quali possono ottenere il rimborso dell’IVA sui beni acquistati nei negozi autorizzati per un importo superiore a 154,94 Euro, previa presentazione delle ricevute d’acquisto nel punto d’uscita del territorio comunitario.
    Per ulteriori informazioni consultare il sito www.agenziadogane.it.

  • Controlli di sicurezza

    Il passeggero è invitato a presentarsi in aeroporto con sufficiente anticipo rispetto all’orario di partenza per consentire lo svolgimento delle procedure di sicurezza per il controllo personale e del bagaglio a mano. A titolo indicativo e non esaustivo, è tra l’altro vietato portare a bordo nel proprio bagaglio a mano: coltelli, lame da rasoio, forbici, posate, attrezzi da lavoro ecc.
    Sia il bagaglio a mano che quello registrato, non devono contenere, ad esempio, i seguenti oggetti pericolosi: armi e munizioni, esplosivi, fuochi artificiali, gas compressi, sostanze infiammabili, ecc. (anche questo elenco si intende indicativo e non esaustivo).
    Nuove regole di sicurezza introdotte dall’Unione Europea limitano la quantità di sostanze liquide che è possibile portare nel bagaglio a mano attraverso e oltre i punti di controllo di sicurezza. Superati i controlli è invece possibile acquistare e trasportare a bordo o consumare i prodotti liquidi senza restrizione, seguendo quanto prescritto dal personale addetto.
    Tali misure riguardano tutti gli aeroporti dell’Unione, nonché la Norvegia, l’Islanda e la Svizzera. Per maggiori informazioni consultare il sito www.enac-italia.it.

  • Suggerimenti

    Durante i controlli di sicurezza la collaborazione del passeggero è preziosa per evitare di attendere e di fare attendere. Ci si prepara a mettere nell’apposita vaschetta tutti gli oggetti metallici e a dover eventualmente togliere le scarpe nel caso il metal detector segnali la presenza di parti metalliche. Si potrebbero dover ripetere i controlli a raggi X più volte.
    Se fossero necessarie l’apertura del bagaglio a mano o un’eventuale perquisizione è importante collaborare pazientemente per garantire la sicurezza di tutti.

  • Vaccinazioni

    Presso l’ufficio di Sanità Marittima e Aerea (USMA) dell'aeroporto il personale medico e paramedico è a disposizione del pubblico per fornire ogni utile informazione su eventuali epidemie in corso nei Paesi di destinazione, sulla base delle informazioni ricevute dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e delle direttive impartite dagli uffici centrali del Ministero.
    Nella stessa sede situata nella zona nord dell’aerostazione passeggeri, si somministrano su appuntamento vaccini contro le principali malattie infettive (Febbre Gialla, Epatite A, Epatite B, Febbre Tifoide, ecc.) e si forniscono consigli sull’eventuale necessità di profilassi farmacologia da iniziare prima di viaggi in zone a rischio per malaria.
    Per maggiori informazioni clicca qui.

  • Benessere in volo

    Eccovi alcuni consigli per organizzare e affrontare un volo in maniera ottimale:
     

    Pianificare il volo in anticipo, cercando di viaggiare possibilmente di giorno.
    Non esagerare con le attività troppo impegnative durante la giornata precedente il viaggio.
    Non fumare prima e durante il volo.
    A bordo evitare alcool, alimenti poco digeribili o comunque un pasto abbondante, bere molte bevande, meglio non gassate.
    In aereo è preferibile utilizzare gli occhiali anziché le lenti a contatto, per evitare irritazioni oculari.
    Adottare un abbigliamento confortevole, evitando indumenti stretti o costrizioni.
    Se si teme il mal d’aria prenotare se possibile i posti sopra le ali, nei quali si avverte meno il rollio dell’aereo in zone perturbate.
    Utilizzare l’apposito cuscino gonfiabile per chi soffre di dolori cervicali.
    Evitare l’esposizione ai getti d’aria condizionata verso la regione cervicale.
    Per chi soffre di dolori o rigidità alle mani è consigliabile procurarsi, prima della partenza, una pallina di gomma piuma da stringere durante il viaggio.
    Per chi ha problemi di circolazione è opportuno utilizzare calze elastiche e cercare di lasciare la posizione seduta ogni 20 - 30 minuti per fare qualche passo lungo i corridoi.

  • Tariffe aeree

    Il Regolamento (CE) n. 1008/2008 prevede che le compagnie aeree e le agenzie di viaggio assicurino la massima trasparenza per le tariffe aeree dei voli in partenza da aeroporti dell'Unione europea operati da vettori comunitari ed extracomunitari.
    La normativa comunitaria prevede che la tariffa segua la regola del “tutto compreso" e che le singole voci che la compongono siano specificate almeno per quel che riguarda:

         tariffa aerea passeggeri e merci;

         tasse;

         diritti aeroportuali;

         altri diritti, tasse o supplementi connessi al esempio alla sicurezza o ai carburanti.

  • Biglietto aereo

     

    Il biglietto aereo, individuale o collettivo, costituisce prova della conclusione del contratto di trasporto. Quest’ultimo è regolato, oltre che dalla disciplina normativa generale, dalle Condizioni Generali di Trasporto (CGT) di cui il passeggero deve poter avere adeguata informativa presso tutti i punti vendita della compagnia aerea (compresi quelli online).